HEMINGWAYANA 2019

Dal 6 novembre al 14 dicembre allo Spazio Off
più di un mese di eventi dedicati a Ernest Hemingway

A novembre dodici repliche dello spettacolo “H / Il Campione del Mondo”,
oltre a serate a tema tra letteratura, eno-gastronomia, pugilato
Ma anche incontri e presentazioni di libri

A dicembre ‘Hemingway Café’:
due settimane di reading e recital con ospiti a sorpresa
e con il meglio della produzione narrativa del grande scrittore americano

 H / IL CAMPIONE DEL MONDO
VENERDI CON HEMINGWAY
INCONTRI HEMINGWAYANI
HEMINGWAY CAFE

Dopo l’esperimento della Russelliana del gennaio 2018 con un mese di spettacoli, incontri e altri eventi dedicati al grande filosofo gallese Bertrand Russell, Spazio Off conclude il 2019 con una nuova sfida culturale di ampio respiro. Dal 6 novembre fino al 14 dicembre il piccolo spazio di Port’Aquila a Trento diventerà il centro nevralgico di spettacoli, incontri, presentazioni di libri, reading e recital dedicate a Ernest Hemingway. Il piatto forte del programma sono le dodici repliche della nuova produzione di casa, ‘H / Il Campione del Mondo. Sette round con Ernest Hemingway’, in scena dal 6 al 24 novembre tutte le sere di mercoledì, giovedì, sabato e domenica alle ore 21 allo Spazio Off. Nelle sere di sabato 9, 16 e 23 novembre in programma alla fine dello spettacolo tre incontri: il primo con Alberto Luca e Giandomenico Cortese del Museo Hemingway di Bassano del Grappa (Vi); si prosegue sabato 16 con l’incontro con Andrea di Robilant, autore di ‘Autunno a Venezia. Hemingway e l’ultima musa’ (Corbaccio Editore, 2018), e infine l’incontro con Enrico Rotelli, ultimo collaboratore di Fernanda Pivano, oltre scrittore, curatore e traduttore.

Completano il mese di novembre tre venerdì davvero speciali, che puntano a far dialogare mondi apparentemente lontani come quelli della letteratura, del vino, della cucina e dello sport, ma che Hemingway ha saputo mettere in relazione nella sua vita e nelle sue opere.
Il primo di questi appuntamenti è per venerdì 8 novembre alle 19,30 all’Enoteca Grado 12 di Trento con ‘Un segno di civiltà. Al bar con Hemingway, aperitivo con degustazione di cocktail e vini a tema hemingwayano. Si prosegue venerdì 15 novembre, con una cena gourmet ispirata alle opere e alla vita del grande scrittore americano, a cura di Edoardo Fumagalli, nuovo chef del ristorante due stelle Michelin Locanda Margon. Ci si sposta poi alla Palestra New Athletic Team di Rovereto per la serata di venerdì 22 novembre: alle 20,30 in programma in questa insolita location una serata ispirata al racconto 50 Bigliettoni di Ernest Hemingway che racconta un incontro di pugilato. L’attore Emanuele Cerra, assieme a uno sparring partner pugilistico, e a Stefano Detassis nei panni dello speaker, salirà sul ring della palestra in zona Baldresca per far prendere vita e corpo alle parole dello scrittore, notoriamente grande appassionato di boxe. A partire dal 6 novembre anche la Biblioteca Comunale di Trento ospiterà nella sua sala principale una vetrina bibliografica su Ernest Hemingway, con una proposta ragionata di libri in prestito di e sul grande autore americano per tutti i lettori e i tesserati del Sistema bibliotecario trentino. Allo Spazio Off, invece, sarà disponibile in vendita in tutte le sere di spettacolo una scelta delle migliori edizioni dei romanzi e dei racconti hemingwayani, a cura della Libreria Einaudi di Trento. Infine, come di consueto allo Spazio Off le serate di spettacolo saranno accompagnate dai vini della cantina La Vis: in questo caso un Cabernet Trentino Doc con una serie limitata di bottiglie che saranno ‘griffate’ con un’etichetta realizzata ad hoc dalla giovane grafica Elisa Vinciguerra, autrice di tutta la cAmpagna visual dell’iniziativa.

La speciale ‘Hemingwayana’ di Spazio Off prosegue anche nelle prime due settimane di dicembre con le otto serate di ‘Hemingway Cafè. Da mercoledì 4 a sabato 14 dicembre il piccolo spazio teatrale di Port’Aquila si trasformerà in un singolare caffè letterario hemingwayano: in programma tutte le sere alle ore 21 una carrellata del meglio della sua produzione letteraria, con letture e recital con lettori ogni sera diversi. Si comincia mercoledì 4 dicembre con ‘Il vecchio e il mare’ nella versione di una ‘lettura concertata’ dell’Umanofono, originale esperimento ideato da Maura Pettorruso alla guida di una ‘orchestra di voci’ dal vivo. Giovedì 5 dicembre di scena il Trento Poetry Slam: sul palco dello Spazio Off un contest ispirato al celebre esperimento hemingwayano del ‘romanzo in sei parole’. A sfidarsi su questo format potrà essere chiunque vorrà mettersi in gioco e ideare dei romanzi in sei parole di sua fantasia: i migliori verranno premiati con libri di Hemingway e altri gadget. Da venerdì 6 dicembre partirà invece una sorta di ‘Hemingway Anthology’: un ciclo di reading dei migliori racconti di Hemingway nelle voci dei migliori attori e lettori sulla piazza di Trento e in collaborazione con le più interessanti realtà teatrali del panorama trentino. Il percorso sarà anche l’occasione per ripercorrere le principali fasi della parabola di vita e d’arte dello scrittore americano, con Maura Pettorruso – drammaturga di ‘H / Il Campione del Mondo’ – a tessere le fila di ogni serata in chiave informale e colloquiale col pubblico.
Si comincia venerdì 6 con il periodo dell’infanzia e della giovinezza con i racconti ‘Campo indiano’, ‘La fine di qualcosa’ e ‘Tre giorni di vento’, letti da Stefano Detassis e Alessio Dalla Costa (Emit Flesti); sabato 7 dicembre spazio al periodo della Prima Guerra Mondiale con ‘ Insonnia’, ‘II ritorno del soldato’ e ‘Una storia molto breve’, letti da Emanuele Cerra e Federica Di Cesare (Evoè! Teatro). Mercoledì 11 dicembre al centro della serata sarà il periodo europeo di Hemingway, con ‘Gatto sotto la pioggia’, ‘Colline come elefanti bianchi’ e ‘La capitale del mondo’, letti da Stefano Detassis e Maria Vittoria Barrella (Compagnia La Burrasca). Serata speciale giovedì 12 dicembre con Andrea Castelli che darà voce alle atmosfere africane de ‘Le nevi del Kilimangiaro’. Per venerdì 13 dicembre ci si sposta a Cuba con ‘Un posto pulito, illuminato bene’ e ‘I sicari’, letti da Stefano Detassis e Massimo Lazzeri (Il Teatro delle Quisquilie). Serata di chiusura sabato 14 dicembre con gli anni parigini di ‘Festa Mobile’, con la partecipazione dei lettori dell’Umanofono, di Alessio Dalla Costa, Stefano Detassis, Emanuele Cerra, Maria Vittoria Barrella e Federica Chiusole, in una sorta di festa finale a conclusione dei due mesi che Spazio Off ha voluto dedicare a Hemingway. E proprio nella serata conclusiva è previsto l’intervento via Skype dal Canada di John Hemingway, nipote di Ernest, scrittore e giornalista, e autore di ‘Una strana tribù’ (Marlin editore, 2019).